Webcast: live oppure on demand?

Forse sarebbe più corretto scrivere live E on demand.
Perché spesso si decide di utilizzare l’uno e l’altro. O meglio: l’uno dopo l’altro.
Si trasmette un evento live e poi si decide di metterlo a disposizione di quelli che se lo sono perso. O di una platea più ampia. O di chi vuole rivederlo con comodo, in altri momenti.
Se ne prolunga la vita, in altri termini, riusando la conferenza o selezionandone le parti migliori.

 

Ma chiariamoci sui termini.

Il webcast live è il webcast in tempo reale.
O quasi: solo pochi secondi di ritardo per la trasmissione, ma praticamente è quello che – in termini televisivi – si chiamerebbe una diretta.

L’On Demand sarebbe invece la differita – per mantenere il paragone televisivo.
Il webcast archiviato, che viene reso disponibile su richiesta ed accessibile in qualsiasi momento.
Magari per un tempo limitato – dove il limite sono i costi dell’hosting su una piattaforma o su un sito.

webcast live oppure on demand

Che poi il paragone televisivo non è nemmeno tanto azzardato, visto che sia i webcast che la televisione adottano una logica broadcast – cioè di trasmissione da uno a molti.

Con un paio di puntualizzazioni.

Che “l’uno” della trasmissione in realtà possono benissimo essere più sedi o più relatori collegati.

La differenza è sostanzialmente nell’interattività – che nella televisione è ridotta al minimo, mentre nel webcast può variare dalla semplice fruizione passiva ad un’interazione più spinta – ad esempio con la fase di domande e risposte (Q&A) o spunti inviati ai relatori via email, con votazioni e sondaggi o chat unidirezionali (cioè dai partecipanti verso il relatore).

Proprio come per la televisione, la differenza tra Webcast Live e On demand risiede nella possibilità di editing dei contenuti registrati.

Con il Live c’è il “brutto della diretta”: qualsiasi errore, qualsiasi espressione infelice viene pubblicata. Con l’On Demand c’è la sicurezza del contenuto registrato, vagliato e selezionato – se si è commesso qualche errore o imprecisione, è sufficiente tagliare la parte corrispondente, registrarla in maniera corretta o aggiungere una rettifica.

Il “bello della diretta” – cioè il vantaggio del live – è che rende il contenuto più immediato, coinvolgente ed esclusivo, mentre con i video registrati il contenuto rischia maggiormente di perdersi in una miriade di contenuti e di informazioni.

Se vuoi organizzare un tuo webcast – live o in demand – contattaci senza esitare (info@aethra.net | tel 071 2504500).

Categorie

Condividi questa pagina: